SEGUICI SU

ll nuovo rapporto di DS Smith mostra come la blockchain sia in grado di garantire ai consumatori un maggiore controllo sia dei prodotti che del loro packaging.

I consumatori sono sempre più consapevoli delle decisioni di acquisto che effettuano e chiedono maggiori garanzie non solo sulla provenienza dei prodotti ma anche sulla fonte del loro packaging. È qui che entra in gioco la blockchain, una tecnologia altamente affidabile per le aziende che cercano di ottenere una più precisa tracciabilità e sorveglianza end-to-end lungo tutta la supply chain, a livello globale. Grazie alla blockchain i consumatori possono infatti ottenere tutte le informazioni relative ad un prodotto - dall'azienda agricola in cui è stata coltivata la frutta al tessitore di un lenzuolo di cotone - attraverso un codice QR o un codice a barre. DS Smith mostra inoltre come la blockchain possa essere utilizzata sia per garantire la sostenibilità del packaging del prodotto che per fornire utili consigli ai consumatori sul modo migliore per riciclarlo.

"Ormai non è più sufficiente garantire l’integrità del prodotto: ora è necessario che le aziende siano in grado di soddisfare tutte le aspettative dei consumatori riguardo alla sostenibilità non solo del prodotto in sé, ma anche del packaging” ha commentato Alan Potts, Design and Innovations Director di DS Smith. “Ecco perché tecnologie come la blockchain, che sono in grado di gestire una supply chain incredibilmente complessa, sono fondamentali per ottenere una vera economia circolare".

Un'altra tecnologia emergente evidenziata dal rapporto di DS Smith è l'Intelligenza Artificiale: DS Smith ha lavorato con i consumatori per creare algoritmi innovativi che permettano di ottimizzare lo spazio nell'e-commerce. Un’analisi ha mostrato un tasso di riempimento superiore al 23% per quanto riguarda grandi player di beni di largo consumo, un risparmio del 51% nei costi di imballaggio per un’azienda leader nella logistica e una riduzione del 22 % di riempimento dei vuoti per un’azienda di elettronica. 

Tra i temi trattati, anche la instant buyer gratification, i cambiamenti dei consumatori verso comportamenti sempre più etici e la legislazione che abbraccia sempre più la sostenibilità.

DS Smith è uno dei principali player di cartone ondulato a livello globale, sostenuto da attività di riciclo e fabbricazione della carta. Con sede a Londra e membro di FTSE 100, DS Smith si propone di creare soluzioni di packaging innovative e sostenibili in 37 paesi, dando lavoro a circa 31.000 persone. Unendo l’esperienza delle sue divisioni, tra cui quella del packaging, del riciclo e quella cartaria, DS Smith lavora con i consumatori per fornire soluzioni che riescano a ridurre la complessità e che propongano risultati lungo tutta la catena di fornitura. La sua storia va fatta risalire alle aziende di creazione di imballaggi fondate negli anni ’40 dalla famiglia Smith.