SEGUICI SU
Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

Sotto i riflettori della rassegna Fruit Attraction di Madrid le nuove confezioni plastic free.

Compostabilità e sostenibilità sono le parole chiave della nuova gamma di pack presentata da Sorma Group per la prima volta in fiera a Fruit Attraction 2019, la manifestazione internazionale dedicata a frutta e verdura, tenutasi dal 22 al 24 ottobre in Spagna.

Le novità sono state esposte allo stand di Sorma Iberica, sede operativa spagnola del Gruppo Sorma, la multinazionale di riferimento per i sistemi di selezione, pesatura e confezionamento dei prodotti ortofrutticoli. In seguito a un lungo periodo di ricerca e con l’obiettivo di fornire un’ulteriore risposta concreta alle esigenze del consumatore moderno, l’azienda è riuscita infatti a creare una linea intera di confezioni plastic free, convertendo ogni singola proposta di packaging di Sorma Group in una nuova versione 100% compostabile.

“La sfida – commenta Andrea Mercadini, AD del Gruppo - è stata quella di creare un materiale che mantenesse delle caratteristiche tecniche accettabili durante tutta la vita del pack, dalla produzione al magazzino di confezionamento allo scaffale e fino allo smaltimento, così da essere capaci di garantire la conservabilità del prodotto all’interno, che deve rimanere una priorità. Queste soluzioni, tutte compostabili, completano così la nostra offerta, che in questo modo si compone di due macro linee, entrambe a basso impatto ambientale: una completamente riciclabile e una 100% compostabile. L’innovazione più significativa – continua Mercadini - consiste nel fatto che la linea è stata ottenuta intervenendo solo sul materiale che compone i pack e non sulle macchine: nessun cambiamento deve quindi essere apportato ai sistemi di confezionamento già in dotazione da parte di chi adotterà queste soluzioni”.

I pack, destinati a tutti i mercati di esportazione del Gruppo, soddisfano completamente le richieste e le esigenze dei confezionatori e saranno a breve disponibili in tutte le versioni che compongono la vasta offerta di Sorma, rispettandone le caratteristiche peculiari. Vertbag, ad esempio, così come Girsac, è costituito da una banda realizzata con una speciale carta compostabile che già a prima vista si differenzia dalle normali confezioni. La rete, invece, è realizzata con una mescola plastic free, anch’essa compostabile. Sormabag, poi, è realizzato interamente della mescola compostabile, sia nel manico che nella rete.

“Oggi - conclude Andrea Mercadini - è sempre più necessario creare un prodotto che possa collocarsi all’interno di una catena circolare: dal materiale rinnovabile al compost a un nuovo materiale. Mi preme sottolineare però che questo non sostituisce un comportamento responsabile da parte del consumatore nella fase di smaltimento del materiale, fattore che rimane la chiave di un impegno ecosostenibile efficace”.

Sorma Group opera dal 1973. Attualmente è l’unico complesso di aziende al mondo in grado di offrire ‘chiavi in mano’ l’intera linea di macchinari necessari a selezionare, pesare e confezionare automaticamente i prodotti ortofrutticoli, congiuntamente alla fornitura del materiale tecnico per creare tutte le forme di packaging. Sono oltre 160 i modelli di macchine automatiche proposti, protetti da 60 brevetti interamente sviluppati da un team interno di 35 ingegneri. Più di 30 referenze ortofrutticole possono essere selezionate e “vestite” con la massima precisione e affidabilità, per rispondere efficacemente ai requisiti, sempre più severi, della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). Il Gruppo è presente con le proprie sedi operative in: Spagna, Germania, Francia, Turchia, Olanda, USA e Brasile. A queste filiali si aggiungono oltre 40 distributori specializzati, che operano a livello globale.