SEGUICI SU

Donazione per l’acquisto di attrezzatura medica, supporto alle donazioni e rinuncia alle commissioni sui pagamenti effettuati su Pagacomodo, sostegni ai collaboratori, agevolazioni agli esercenti e smartworking.

PayTipper ha deciso di dare il proprio contributo concreto in questo momento di emergenza globale con una serie di iniziative atte a sostenere gli ospedali e gli enti maggiormente coinvolti, i propri esercenti, i collaboratori e i clienti finali.

Come è noto, l’esigenza più impellente è quella di evitare il collasso del sistema sanitario impegnato ad assicurare un ricovero certo a quanti contraggono il virus e necessitano di un posto in terapia intensiva. La situazione più critica si registra in Lombardia. Proprio a tal fine, PayTipper annuncia di voler effettuare in tempi stretti una donazione per contribuire al progetto di ospedale da campo che la Regione Lombardia intende attrezzare, sotto la supervisione di Guido Bertolaso, negli spazi del Portello-Fiera, con l’acquisto di attrezzature utili per fronteggiare l’attuale situazione di necessità. Fino al 3 aprile, tutti i pagamenti fatti utilizzando il sito pagacomodo.it e l’app PagaComodo - che consentono il pagamento di bollettini, Bollo Auto, Mav, Rav, Freccia e PagoPA, da casa - saranno gratuiti utilizzando il codice promozionale AIUTIAMOCI19.

Inoltre sul sito citato sarà disponibile una pagina specifica per permettere ai cittadini di effettuare donazioni ad una selezione di enti individuati da PayTipper.

PayTipper sta poi applicando alla lettera le direttive sullo smartworking emanate dal Governo per incentivare il lavoro da remoto e se ne sta facendo portavoce anche presso i suoi interlocutori aziendali e istituzionali. Dal punto di vista della sua organizzazione aziendale, PayTipper sta sostenendo economicamente i suoi collaboratori con partita Iva, a partire dagli agenti OAM, e annuncia che verranno effettuate altre iniziative atte a sostenere gli esercenti convenzionati. 2

PayTipper S.p.A. è un Istituto di Pagamento autorizzato dalla Banca d’Italia (ai sensi dell’art. 1, lett. b) del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 11.) che eroga soluzioni e servizi di pagamento innovativi, sicuri e ad alto livello di personalizzazione per soddisfare le esigenze di privati, aziende, reti e istituzioni.