SEGUICI SU
Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

Progetto di educazione alimentare dedicato ai bambini tra i 6 e gli 11 anni.

Carrefour Italia continua a implementare Act For Food, il piano di azioni concrete per mangiare meglio in linea con la transizione alimentare, e lo fa organizzando un programma annuale di educazione alimentare dedicato ai più piccoli, che prende il nome di ACT FOR FOOD KIDS.

Il progetto, realizzato con il supporto dell’Istituto Auxologico Italiano, nasce dalla volontà di Carrefour Italia di aderire al movimento Saturdays for future, lanciato ufficialmente da NeXt e Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e nato con il fine di cambiare le abitudini di spesa, rendendo concreto l’impegno per lo sviluppo sostenibile. Act for Food Kids, infatti, si pone come obiettivo di “parlare ai bambini”, insegnando loro, attraverso una comunicazione semplice ed un linguaggio ludico, come riconoscere il cibo salutare e, più in generale, come fare scelte alimentari che nel lungo periodo possano concretamente cambiare le abitudini di una intera generazione.

L’attività, inserita all’interno del piano di trasformazione Act For Food, rappresenta solamente uno dei numerosi progetti di Carrefour Italia realizzati al fine di contribuire alla presa di coscienza da parte dei consumatori – anche i più piccoli come in questo caso - sulla sostenibilità dei modelli di produzione e di consumo del cibo, e bene si va a legare con il movimento dei Saturdays for Future, al quale Carrefour Italia ha deciso fortemente di aderire e di impegnarsi.

“A un anno e mezzo dal lancio, continuiamo a sviluppare la strategia di Transizione Alimentare, realizzando progetti ed attività che possano coinvolgere in modo attivo e diretto i nostri consumatori, siano essi adulti o bambini. Questo processo di cambiamento, non può prescindere da un’attività di formazione e di informazione, che possa creare consapevolezza sull’importanza della trasparenza, della qualità e della tracciabilità. Con Act for Food Kids vogliamo coinvolgere le nuove generazioni sui temi più urgenti legati alla sostenibilità alimentare - che inevitabilmente sono legati, a doppio filo, con la responsabilità ambientale e sociale - influenzandoli positivamente verso un cambiamento culturale.” – ha commentato Pierre Queau, Direttore Marketing, Clienti, Servizi e Trasformazione Digitale di Carrefour Italia – “Grazie al supporto dell’Istituto Auxologico Italiano, che ha supervisionato i contenuti formativi certificandone scientificamente il valore, abbiamo identificato 12 temi al centro degli incontri che si svolgeranno durante l’anno e che siamo sicuri riusciranno a coinvolgere in maniera divertente e innovativa i bambini più curiosi e i loro genitori.”

“La prevenzione è il principale strumento a nostra disposizione per vivere meglio e più a lungo e si attua con un sano stile di vita di cui l’alimentazione è un cardine.” – ha spiegato Cecilia Invitti, medico, endocrinologa, ricercatrice in campo metabolico e nutrizionale dell’Auxologico – “I comportamenti adottati nell’infanzia hanno un’elevata probabilità di radicarsi, per questo motivo è molto utile diffondere la cultura della nutrizione come medicina ai bambini che capendone le basi, potranno adottarla più facilmente per tutta la vita. La diffusione e applicazione della cultura alimentare sana è da più di 30 anni, uno dei principali impegni dell’Istituto Auxologico Italiano che ha implementato diverse iniziative rivolte ai bambini e alle loro famiglie per la prevenzione e cura dei problemi connessi con una scorretta alimentazione. Poiché la grande distribuzione riveste un ruolo fondamentale nel favorire l’adozione di una dieta sana (attraverso l’offerta e la facile identificazione di prodotti ad elevato valore nutrizionale e sostenibile), abbiamo trovato in Carrefour Italia un interlocutore attento e quindi accolto con piacere la proposta di una collaborazione in questa iniziativa rivolta ai bambini e alle loro famiglie”.

Le attività, calendarizzate un sabato al mese, coinvolgeranno i bambini tra i 6 e gli 11 anni in 80 punti vendita in tutta Italia, all’interno degli Ipermercati e dei Market Carrefour di 13 regioni: Lazio, Lombardia, Toscana, Piemonte, Friuli, Emilia Romagna, Veneto, Valle D'Aosta, Sardegna, Marche, Abruzzo, Campania e Liguria. All’interno di ogni punto vendita, le 12 tematiche identificate per rendere consapevoli e autonomi nelle scelte salutari anche i più piccoli, saranno valorizzate e rinforzate grazie al coinvolgimento dei Superheroes, collaboratori di Carrefour Italia che, grazie ad una formazione ad hoc, rappresentano veri e propri ambassador dei valori di Corporate Social Responsibility e della Transizione Alimentare.

I temi oggetto degli incontri saranno: Etichette alimentari - Cibo e sport - La Prima colazione - L’igiene a tavola - Fare la spesa - Porzioni ideali - La Merenda - Grassi e zuccheri - Cibo ed energia - Cibi integrali Classificazione degli alimenti - Piramide alimentare

Dopo il primo incontro, in programma il 21 settembre in 80 punti vendita sul tema “Etichette alimentari”, seguirà il laboratorio su “Cibo e Sport” del successivo 5 ottobre.