SEGUICI SU
Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

L’azienda pugliese aderisce al programma dell’ONU che prevede 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Gli obiettivi si perseguono attraverso azioni concrete non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale che coinvolgono l’intera azienda e ogni operatore della filiera. Andriani inoltre fa parte della Sustainable Agriculture Initiative Platform, la più importante piattaforma globale della filiera agroalimentare.

Andriani prosegue il proprio percorso verso la sostenibilità, fatto di azioni concrete e buone pratiche nei confronti di tutti gli stakeholder, contribuendo così al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’agenda 2030, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite. A tale scopo l’azienda pugliese ha messo in campo numerose attività tra cui: salvaguardare la sicurezza alimentare e migliorare la nutrizione delle persone, sostenere un clima organizzativo ottimale, promuovere l’automazione sostenibile, attuare il diversity management valorizzando le potenzialità di ciascuno, favorire iniziative sostenibili per la comunità attuando progetti come il Bike to Work, promuovere la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Andriani crede infatti fermamente in un’economia sostenibile e circolare che coniughi la crescita economica con la salvaguardia dell’ambiente e della società nella quale si riscoprono valori quali la trasparenza, il dialogo, la cooperazione, le relazioni sociali ed i comportamenti eco-sostenibili. I fattori che hanno premiato le performance ad oggi sono stati la flessibilità, la centralità del cliente, la rapida risposta ai cambiamenti grazie a una struttura e a un’organizzazione dinamica, l’investimento in capitale umano, in competenze e nuove risorse. I temi più importanti che caratterizzano l’importante progetto vertono su due asset fondamentali: la tutela ambientale intesa come biodiversità, la valorizzazione del territorio locale, la tracciabilità alimentare, la smart agriculture e il benessere sociale ovvero sicurezza ed educazione alimentare, benessere delle persone e delle comunità locali. L’azienda ha infatti sposato, sin dalla sua fondazione, una tematica legata alla salute della popolazione: la produzione di alimenti senza glutine per le persone affette da celiachia.

Nei primi mesi del 2018 Andriani Spa ha aderito, in qualità di Signatory, al Global Compact dell’ONU, l’iniziativa strategica di “Cittadinanza di impresa” delle Nazioni Unite che nasce dalla volontà di promuovere un’economia circolare e sostenibile. L’azienda pugliese ha raccolto la sfida con la sottoscrizione di un ‘Patto Globale’ tra le aziende e le Nazioni Unite al fine di affrontare in una logica di collaborazione gli aspetti più critici della globalizzazione. Gli impegni assunti da Andriani Spa con l’adesione al Global Compact dell’ONU sono quelli di integrarlo nella strategia, nella cultura e nelle attività aziendali, promuovere e diffondere il Global Compact e i suoi principi e comunicare con i propri stakeholder con le Communication On Progress annuali (COPs) L’azienda ha inoltre instaurato una fitta rete di relazioni per potenziare il dialogo con gli stakeholder coinvolgendoli in un continuo scambio di conoscenze sui prodotti, processi produttivi, filiere di produzione, comportamenti sostenibili e socialmente responsabili.

Infine, Andriani aderisce alla Sustainable Agriculture Initiative Platform, la più importante piattaforma globale della filiera agroalimentare, la cui missione è lo sviluppo di pratiche agricole sostenibili. Si tratta di un’organizzazione no profit che mette in contatto realtà operanti nel settore agroalimentare tramite la condivisione di buone pratiche sulla sostenibilità attuate a livello internazionale.

“Think positive & good innovation: innovazione intesa come modo di pensare, di fare, di dire e di comunicare. Innovazione a 360°, a partire dal prodotto, dai processi, sino ad arrivare alle concrete azioni quotidiane. Pensiero innovativo che aiuta a vivere bene e a lasciare terreno fertile per le generazioni future. Questo è lo spirito che contraddistingue le nostre azioni quotidiane in tema di sostenibilità “ha dichiarato Michele Andriani, Presidente di Andriani Spa.

Andriani, con sede a Gravina in Puglia, è specializzata dal 2004 nella produzione di pasta senza glutine, innovativa e dal sapore unico. Le materie prime utilizzate tra cui: mais, riso integrale, riso, grano saraceno, quinoa, amaranto, lenticchie, ceci e piselli sono accuratamente selezionate e naturalmente prive di glutine. La lavorazione avviene all’interno di uno stabilimento produttivo dedicato esclusivamente al gluten free. Molteplici sono le certificazioni aziendali e di prodotto di cui dispone la realtà pugliese, a garanzia di alimenti che rispondono ai più elevati standard qualitativi a livello internazionale.