SEGUICI SU

Gli alberi arrivati da vivai della Lombardia occuperanno circa 400 mq all’interno del Parco Nord Milano.

Cento alberi a Parco Nord: è il regalo che in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi (21 novembre) fa Press Play, agenzia di pubbliche relazioni con sede a Milano e Roma specializzata in tematiche come la green economy, la tecnologia e l’innovazione, nonché il travel & lifestyle, alla città di Milano. Una piccola foresta urbana, dedicata ai giornalisti e alla buona stampa, realizzata in collaborazione con l'ente no profit Rete Clima, che promuove progetti di forestazione nazionale per la riqualificazione di aree urbane ed extra-urbane con l’obiettivo di rinaturalizzare il territorio locale e mitigare l’impatto delle attività umane.

“Da sempre come Press Play il nostro impegno è dare voce alla green economy e siamo felici che questo percorso, iniziato quasi un anno fa, arrivato a realizzazione - spiega Alessandro Tibaldeschi, Amministratore unico di Press Play. Gli alberi sono un segno tangibile del nostro impegno costante nella difesa dell’ambiente, sia come professionisti che come individui”.

I frassini, le querce, i ciliegi e altri arbusti arrivati da vivai della Lombardia e messi a dimora da Press Play e Rete Clima occuperanno circa 400 mq all’interno del Parco Nord Milano, un parco urbano che racconta le potenzialità della forestazione urbana quale strumento di riqualificazione del territorio e occasione di vero e proprio sviluppo verde della città. Boschi e foreste sono infatti in grado di sequestrare la CO2 attraverso la fotosintesi e di immagazzinare carbonio (carbon sink) nella biomassa vegetale e nel suolo. Un ruolo fondamentale in questo senso lo ricoprono proprio le foreste urbane, considerando che il 75% della popolazione in Italia risiede nelle aree urbane e che in città si producono l’80% delle emissioni globali di CO2. (Fonte: fondazione Barilla)

“Tramite questa piantumazione - aggiunge Tibaldeschi - Press Play potrà neutralizzare parte della CO2 emessa per le attività dell’agenzia. La CO2 assorbita (a maturità dell’impianto) equivarrà infatti a circa 68.000 kg CO2, pari all’emissione di circa 3.500.000 email inviate o all’emissione di 680.000 bottigliette di acqua da 0,5 litri. Ma soprattutto questi alberi permetteranno di dare ombra a chi vorrà rilassarsi leggendo un libro, diventare spazio di gioco o casa per gli uccelli”.

Gli alberi verranno manutenuti fino a maturità per arrivare ad un bosco adulto e vitale, nell’ambito del Protocollo tecnico Forestazione Italiana® di Rete Clima, che prevede una serie di requisiti tecnici con particolare riferimento all'utilizzo di specie autoctone ed alle garanzie manutentive.

“Queste azioni di forestazione urbana che Press Play ha sostenuto sono il risultato di una sinergia importante e virtuosa tra mondo profit (le Aziende), mondo non profit (Rete Clima) e gli enti territoriali, tutti collettivamente coinvolti nella rinaturalizzazione delle nostre città - spiega Paolo Viganò, CSR Manager di Rete Clima. Piantare alberi e manutenerli regala benefici importanti a chi vive nelle città e opera mitigazione del cambiamento climatico, costituendosi come importante strategia di azione e comunicazione ambientale da parte delle aziende, per la valorizzazione della propria Corporate Social Responsibility”.