SEGUICI SU
Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

Collaborazione di Despar Centro-Sud con le Caritas diocesane di 10 Comuni del Mezzogiorno.

Apparecchiata una grande tavola per una cena speciale in onore di quasi 4.000 poveri, senza tetto e richiedenti asilo.

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia sono unite nel nome della solidarietà. Il messaggio più importante del Natale è quello della solidarietà. Per donare gioia, speranza, rinascita. Con lo spirito che ha contraddistinto tutto il mese di dicembre giunge l’evento solidale più atteso del Natale di Despar Centro-Sud, pensato per regalare un sorriso a chi è meno fortunato. Una grande “Tavola della Speranza” ha unito giovedì 20 dicembre scorso sotto il segno della solidarietà 10 Comuni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia, grazie al supporto delle Caritas Diocesane di Trani (Bt), Barletta (Bt), Corato, Terlizzi (Ba), Marigliano (Na), Matera, Pescara Cosenza, Vibo Valentia e Lamezia Terme. In collaborazione con i referenti parrocchiali dei vari centri in cui Despar opera con la propria insegna. “La Tavola della Speranza” ha unito circa 4.000 tra poveri, senza tetto e richiedenti asilo lontani dal proprio Paese e dai propri cari ai quali è stata donata la possibilità di sedere ad una grande tavola apparecchiata e imbandita per gustare una Cena natalizia dal sapore speciale. Una cena in cui le differenze religiose e le abitudini culturali saranno rispettate con un menù studiato appositamente per le varie etnie degli ospiti, nel pieno spirito della condivisione e dell’armonia.

La povertà rappresenta per l’Italia, e in particolare per il Mezzogiorno, una delle piaghe sociali più importanti. Oltre 5 milioni le persone stimate che vivono al di sotto della soglia di povertà, di cui quasi 2,4 milioni nel solo Mezzogiorno.

«Abbiamo cercato di toccare in questo mese varie sfaccettature della sofferenza che tocca molte persone nel nostro territorio – spiega Pippo Cannillo Presidente e Amministratore Delegato di Despar Centro-Sud. «Con questo importante evento, giunto alla quarta edizione e iniziato quasi per gioco, Despar Centro-Sud, ha cercato di rivolgere uno sguardo su uno dei bisogni primari: quello alimentare. Il cibo è una risorsa da non sprecare, ma è anche uno strumento di benessere e veicolo di salute. Ci auguriamo che presto queste iniziative possano essere sempre meno presenti, perché significherebbe che qualcosa è cambiato e che la povertà sia un brutto ricordo per molte persone e famiglie».

Con l’ormai tradizionale appuntamento si è conclusa la quarta edizione del mese dedicato alla solidarietà “Il tuo sorriso, il dono più prezioso” che ha visto Despar Centro-Sud portare momenti di gioia e spensieratezza anche negli orfanotrofi e ospedali pediatrici. «Il nostro gruppo – conclude Pippo Cannillo - è impegnato non solo a Natale con la solidarietà, ma promuove una serie di iniziative e sostegno costante alle associazioni no-profit che operano sul territorio durante tutto l’anno».