SEGUICI SU

Sono aperte le iscrizioni per il Premio Pimby 2020 (Please In My Back Yard) promosso da Fise Assoambiente con l’intento di favorire e premiare la cultura del “fare”.

La pregiudizievole opposizione a qualsiasi cambiamento, la “cultura del non fare”, l’eccesso di burocrazia nella normativa, così come denunciato più volte dall’Associazione, sta fortemente penalizzando lo sviluppo industriale sostenibile dell’Italia, bloccando o ritardando sensibilmente la realizzazione di infrastrutture e impianti industriali, anche quelli a servizio della gestione del ciclo dei rifiuti. Per questo FISE Assoambiente, anche nel 2020, intende promuovere la seconda edizione del PIMBY Green, che ha visto premiati nel 2019: Il Comune di Firenze, nella persona del Sindaco Dario Nardella, per la “Rete tranviaria”; Il Comune di Limone sul Garda, nella persona del sindaco Antonio Martinelli per la realizzazione della “Ciclopista del Garda”; La Concessioni autostradali venete per la realizzazione del “Passante Verde 2.0”; Il Comitato di gestione degli pneumatici fuori uso per il “Sistema di gestione degli Pneumatici provenienti da veicoli a fine vita”; L’associazione Kyoto Club, nella persona del vicepresidente Francesco Ferrante, per l’intensa e continua attività di comunicazione a sostegno della realizzazione di impianti di biometano; Jacopo Giliberto, giornalista del quotidiano Il Sole 24 Ore per l’inchiesta “Raccolta rifiuti, l’Italia sommersa verso la paralisi totale”.

Produrre benefici economici per tutti i cittadini, migliorare la qualità dell’ambiente e il benessere: il Premio PIMBY Green di FISE Assoambiente anche quest’anno vuole dare meritato risalto a infrastrutture e impianti industriali che, nei territori in cui sono stati strategicamente pianificati e realizzati, si sono dimostrati volani per lo sviluppo sostenibile e occupazionale. Il nostro Paese non manca di eccellenze tecnologiche in grado di fornire soluzioni di green economy e di capacità innovativa che dimostrano che è possibile fare impresa dialogando con i cittadini e contribuendo alla crescita del benessere. È proprio a loro che si rivolge l’Associazione, aprendo le iscrizioni per il premio PIMBY Green edizione 2020.

Rivolto a Pubblica Amministrazione, imprese, Associazioni e giornalisti, il Premio verrà assegnato per: • la progettazione e realizzazione di impianti tecnologicamente avanzati per la valorizzazione dei rifiuti; • il confronto, il dialogo e la partecipazione che sanno creare coinvolgimento positivo e responsabile nei cittadini; • la pubblicazione di articoli e contenuti scientifici che contribuiscono a diffondere un’informazione trasparente atta a contenere il fenomeno dell’opposizione aprioristico a qualsiasi apertura di attività legata al mondo dei rifiuti, del riciclo e del recupero.

Le candidature dovranno pervenire entro il 31 maggio 2020 (.)

I Vincitori del Premio verranno premiati nel corso di un evento dedicato che si terrà a a Milano il 24 settembre 2020.